lunedì 28 gennaio 2013

complotto e spiritualita'-passi di leggerezza alchemica





COMPLOTTO E SPIRITUALITA'


Sappiamo tutti che il periodo storico che stiamo attraversando è uno dei più turbolenti e densi di difficili prove: siamo bombardati da informazioni fuorvianti e mistificanti, le nostre sicurezze sono in bilico e siamo chiamati a discernere. 
Il video che vi propongo riprende e spiega molto bene la teoria del complotto globale per il controllo del genere umano. Non dobbiamo credere a nulla, ma ritengo sia nostra responsabilità informarci e usare il nostro spirito critico. Per il mio sentire, stiamo parlando di qualcosa di estremamente realistico, verificabile, senza troppo sforzo, nella vita di tutti noi. 

Quello che maggiormente mi interessa è il concetto della matrix, implicito nel video: di fatto per uscire dalla matrix bisogna riconoscere di esserci dentro, e anche smascherarne i meccanismi. 
Non dobbiamo temere di guardare, nè di sporcarci con energia "bassa" che alimenta separatismo e conflitto.
Come spiega Kimberly Carter Gamble alla fine del video, l'intelligenza umana, anche se sottoposta  ad un reiterato tentativo di sottomissione, continua a brillare; l'altra faccia della rabbia e della tristezza, sono la chiarezza e la forza; comprendere è la nostra sfida. Mantenerci saldi nella frequenza della nostra centratura è la lezione più grande.  

Ritengo che ci siano vari livelli vibrazionali sui quali sintonizzarsi, a seconda dell'attività che siamo chiamati a svolgere di volta in volta; l'uno non esclude l'altro e nessuno è migliore di un altro, solo diverso.
Così ascoltare, per esempio, meditazioni come quelle sui veli delle illusioni, è certamente un momento nel quale possiamo assestarci su una frequenza che definiremmo "elevata", ma se non ci rendiamo conto di ciò che accade in terza dimensione, se restiamo ciechi, sordi, muti, volutamente o meno, l'idea del raggiungimento della quinta dimensione resta una astrazione e l'ennesima illusione.
Credo che l'integrazione delle nostre parti sia l'unica strada percorribile, essendo in ogni attimo il più consapevoli possibile e affrontando ogni esperienza della vita con pienezza e completezza di tutti i suoi aspetti: solo portando il proprio livello di saggezza, comprensione, cuore, in ogni  comparto della manifestazione dell'esistenza che incontriamo sul cammino, possiamo dire di aver espletato il senso di questo passaggio terreno.   
Portare Luce, col sostegno dell'Essenza che noi siamo, ci consente di affrontare con leggerezza ogni prova.     






Nessun commento:

Posta un commento