venerdì 28 giugno 2013

Stiamo scrivendo





Stiamo scrivendo, non lo vedete? 
Stiamo creando, senza sapere di farlo, a parte qualcuno. 
Invito a renderci consapevoli perchè è questo il momento, non domani, OGGI.


Questo è il messaggio in sintesi. Adesso sarò più chiara.

Stiamo scrivendo la nostra nuova realtà. Che lo si voglia o no, il tempo è giunto e le energie che ci circondano, trasformandosi dalla terza dimensione alla quarta e oltre, ci inducono inevitabilmente ad una revisione del nostro modo di intendere le circostanze e vivere il contesto che ci circonda e che, inesorabilmente, sta cambiando. 
Non c'è scelta; non possiamo tornare indietro e magicamente ritrovare il mondo di appena qualche anno fa. La trasformazione vibrazionale di cui tanto si è parlato è ormai manifesta e ci spinge a creare, concepire, Essere. In quest'ottica la scelta invece c'è: possiamo decidere COSA creare, che storia scrivere, che sogni sognare, CHI ESSERE. 

Guardatevi questo. Forse lo conoscete, ma è fin troppo attuale! Anzi, tristemente futurista, nonostante questa intervista sia stato girata trenta anni fa.




Al di là di quello che pensiamo su ogni aspetto dell'esistenza, siamo chiamati a concepire ALTRO, nuovi paradigmi, rivisitando i valori interni, ritrovando le priorità. Siamo chiamati ad avere una VISIONE.

e giacchè stiamo scrivendo, con le nostre azioni e con i nostri pensieri, con gli stati d'animo, le emozioni e il nostro vivere quotidiano, con il coraggio e con la paura, proviamo a

Scrivere con consapevolezza.


  

Nessun commento:

Posta un commento