mercoledì 16 dicembre 2015

CREATIVITA'



Per sopravvivere, di questi tempi in particolare, bisogna trovare nuove soluzioni. 
Per essere protagonisti del nostro tempo, e non semplicemente sopravvivere, possiamo concepire creativamente un nuovo stile di vita per noi e per il mondo.

Il momento di ridefinire concetti come Esistenza, Essere Umano, Terra, è ADESSO. 
Se non fossi chiamato a partecipare a questo processo, ti saresti incarnato in un altro momento storico; si da il caso invece che sei qui, ora, e questo significa che anche TU hai il compito di contribuire a creare la Nuova Realtà.

Come fare? Più avanti parleremo di altre due sephirot dell'Albero della Vita, particolarmente coinvolte in questo schema, ma ora focalizziamoci solo sulla nostra capacità di essere creativi.

La creatività non è la capacità di scrivere, o usare pennelli e colori, o ballare... quelli sono talenti. 
La creatività è un processo che evolve con noi. La creatività è

La capacità di osare. 
Cercare nuove strade. 
Provare nuove cose. 
Rischiare di sbagliare. 
Imparare a fallire.
Interpretare la realtà in un' ottica sempre diversa. 
Rompere le abitudini. 
Sfidare le regole e le convenzioni. 
Usare le difficoltà come stimolo. 
Ascoltare la propria voce interiore. 
Essere fedeli a se stessi. 
Ricercare la bellezza e l'armonia.  
Sostenere la propria unicità. 
Saper osservare senza giudicare.
Porsi sempre una domanda nuova.
Guardare la vita come un'avventura, qualsiasi cosa accada.
Immaginare....

Una persona creativa non è mai completamente conformata agli stereotipi. Spesso è scomoda per alcuni, o sembra strana, o semplicemente un pò diversa.
Ricordati chi sei, e fai quello per cui sei nato. Non permettere a nessun o di dirti che sei sbagliato, al limite che hai sbagliato, è diverso. E poi valuta sempre TU, sulla base dei parametri della tua autentica natura.

Iniziamo a focalizzarci su queste caratteristiche - presupposto essenziale per vogare sereni nel mare dei detriti di questa epoca che si polverizza davanti ai nostri occhi - mentre procede la gestazione del Tempo Nuovo. 





giovedì 3 dicembre 2015

E' ANCORA COSI'?


Guardiamo che accade: grazie alla crisi, alle difficoltà economiche e all'incertezza politica, molti di noi stanno cambiando il modello di riferimento. Non più acquisti, cibo, viaggi, scelti indiscriminatamente, ma maggiore attenzione alle scelte, anche da parte di chi potrebbe ancora permetterselo. 
Vedo con i miei occhi che il piacere dell'acquisto di beni voluttuari è diminuito, e non solo perchè si hanno meno soldi in tasca; credo che stia evolvendo il parametro con cui stabiliamo le priorità. 
Nuovi bisogni emergono al posto dei precedenti: stare bene con gli altri e con se stessi, il desiderio di semplicità e essenzialità, la qualità del tempo, una aumentata coscienza ecologica.... osservo che sono sempre più diffuse una generica idiosincrasia per i ritmi frenetici della vita lavorativa e una certa intolleranza per i nostri spazi ingolfati da un mare di cose inutili.

Stiamo operando un passaggio. Non tutti, è ovvio. Ma sta accadendo. Siamo come una barca spinta dal vento; ancora senza una direzione chiara seguiamo la scia, ci spostiamo. Osserviamoci, prepariamoci. Quando sarà il momento, ci sarà da dirigere la prua verso nuovi lidi.