sabato 31 dicembre 2016

2017: IL CAMBIO DI FREQUENZA



Ho sperimentato. Se lascio che sia, semplicemente, la magia accade.
Non scompare la realtà, scompare la paura. Non cambia il problema, cambia il modo di guardarlo. 
Dove c'era pieno diventa spazio, dove c'era peso si fa leggerezza, dove c'era angoscia subentra uno stato di pace. Il cuore è il luogo del riposo, il tempio del meraviglioso nonostante tutto, grazie a tutto.

Osservo che molte delle persone che conosco, me compresa, stanno vivendo un momento di passaggio importante. A volte questo momento assume i connotati di vere e proprie trasformazioni nella vita reale, frequentemente momenti difficili come malattie, separazioni, decessi, o comunque un senso generale di smarrimento.
E' tutto giusto, tutto "normale". Stiamo attraversando la frequenza, era previsto e ci siamo.

Mi diverte a volte osservare che la mia chiave di lettura, assolutamente personale, trova poi riscontro in altre che si basano su strumenti collaterali, ma diversi, come in questo link letto stamattina.

La ruota come una spirale è l'immagine cardine per affrontare il 2017. Evolviamo... e voleremo oltre, a passo leggero, come sempre :-) .

Leggi o rileggi,




Buon passaggio a tutti!




venerdì 16 dicembre 2016

L'ALTRUISMO


L'accettazione  di se


Un re andò nel suo giardino e trovò alcune piante e alberi morenti,mentre alcuni fiori erano  appassiti.
La quercia disse che stava morendo perché  non poteva essere alta come il pino.
Osservando il pino il re lo trovò sofferente perché non poteva portare grappoli come la vite.
E la vite stava morendo perché non poteva fiorire come la rosa.
Infine trovò una  pianta, la viola, fresca e fiorente come sempre.
Alla domanda del re la viola rispose:
Mi é sembrato scontato che quando mi hai piantato tu desiderassi una viola. Se avessi  voluto una quercia, un pino, una vite o una rosa, avresti piantato quelle. Allora ho pensato: visto che non posso essere altro che ciò  che sono, cercherò  di manifestarmi al meglio di me stessa.


Osho