lunedì 16 aprile 2018

PREPARIAMOCI A CREARE



L'assioma è semplice quanto necessario: NOI SIAMO CREATORI. 
Riesci a sentire questa verità? 
Albert Einstein ha chiarito quanto la fisica sostiene: tutto è energia. 
Sintonizzandoci su una certa frequenza, la nutriamo e la rafforziamo, fintanto che questa frequenza, creando il fenomeno che in fisica viene chiamato "collasso della funzione d'onda", diventa densa e quindi da noi percepita come reale.
Questa regola aurea,  da sempre occultata alle masse e emergente, per chi è in grado di decodificare, solo dalle scritture criptiche o dai miti e dalle leggende, è ben conosciuta ed applicata da chi, detenendo il potere mediatico, pilota i nostri pensieri e le nostre emozioni. 
Di fatto, con la nostra paura siamo noi a creare la guerra di domani, annunciata e sbandierata come uno spauracchio per mesi o anni. Siamo noi  a sostenere la crisi, il terrorismo, i fenomeni che più temiamo e che più, a livello mass-mediale, veniamo indotti a temere.

Quello che sta succedendo però, è che in questo tempo di risveglio l'Umanità sta trasformando la sua capacità di lettura della realtà: l'idea che tutto - noi compresi - sia vibrazione, e che la realtà esista solo in quanto viene concepita e immaginata, rappresenta la base della moderna fisica quantistica; la quale, parlando con la lingua della scienza e non con quella della filosofia o della spiritualità, sostiene il percorso di trasformazione del nostro paradigma mentale di occidentali pragmatici, razionali e terribilmente zucconi.

Dunque credo sia arrivato il tempo di arrenderci alla nuova scienza.... ebbene sì, siamo noi i creatori!
Sappiamo che il momento storico che stiamo vivendo è estremamente delicato e intenso: i presupposti che una volta ci facevano da alveo del fiume dove scorreva la nostra vita, si sono sgretolati; l'uomo arranca senza più punti di riferimento, di tipo politico, economico, valoriale. 
Tutto questo può essere motivo di sgomento oppure di entusiasmo. Io propendo per il secondo, perchè osservo come si stia evidenziando la possibilità di portare in manifestazione quel mondo che avremmo sempre sognato...
Sai quella cosa di cui tanto ci siamo riempiti la bocca? Un mondo di pace, abbondanza, gioia per tutti... un mondo solidale, dove non ci siano differenze e tutti siano rispettati per la loro peculiarità, una terra sana e prospera dove ognuno possa esprimere il proprio talento e bellezza....
ecco, proprio quello; ce l'hai? Riesci a concepirlo? Riesci ad ESSERLO? Riesci a vibrarlo?

Lavorare su noi stessi per smussare i nostri angoli interni e entrare in risonanza con questo sogno creativo, è il compito di ognuno di noi oggi. 

Inizia a sentirti creatore, e espandi la creazione come se stessi seminando un campo di grano! 
Il tempo del raccolto arriverà.



Nessun commento:

Posta un commento