venerdì 15 giugno 2018

FELICITA' A PASSO LEGGERO: IL RITUALE DELLA FELICITA' - 6 ASCOLTA MUSICA

dal blog SALUTE LEGGERA


Qualche tempo fa ho pubblicato sul blog a passo leggero una immagina trovata sul web, che sintetizzava il RITUALE DELLA FELICITA'

Si tratta in effetti di ottime, quanto semplici, pratiche quotidiane in gradi di trasformare la qualità energetica del nostro sistema e di conseguenza della nostra realtà quotidiana.
Le approfondiamo una per una. Ecco la sesta:


ASCOLTA MUSICA

Siamo vibrazione. Siamo onde collassate nella materia densa, ma dentro di noi e intorno a noi continuamente vibrano frequenze. Ignorare questa semplice verità equivale a non comprendere come si esprime l'Universo di cui facciamo parte e la vita che ci attraversa. Di conseguenza la nostra capacità di impattare sulla realtà viene inibita e sperimentiamo quello che chiamiamo "malessere", "destino", "sfortuna"... a seconda della gravità di quanto sembra accadere dall'esterno. Similarmente, rivolgendo lo sguardo al nostro interno, non è forse vero che la malattia deriva da una disarmonia? 

Ascoltare musica ci connette in modo naturale con il mondo frequenziale, essendo essa stessa essenzialmente frequenza. Questo è il primo grande vantaggio derivante dall'ascoltare musica!
Quando abbiamo consapevolezza di questa realtà, diventa importante anche selezionare la musica che sentiamo sulla base di questo discrimine: 
Cosa mi fa stare bene?
Cosa dona vibrazioni utili al mio  sistema? 
Cosa batte in risonanza col mio cuore e con la mia natura?
Cosa mi serve adesso?

Non sempre infatti la musica è "buona", e non parlo di gusti musicali, che ovviamente sono soggettivi.
Masaru Emoto ha dimostrato con precisione come l'impatto della musica abbia una capacità deformante sulle molecole dell'acqua, comprese quelle del nostro corpo. 
Non dobbiamo necessariamente ascoltare Mozart, ma portiamo attenzione alle frequenze con cui stiamo nutrendo il nostro sistema! Selezioniamo la musica, scegliamo consapevolmente.

A proposito di frequenze, ricordo per inciso l'importanza dell'accordatura a 432Hz.

da dionidream.com
"432Hz nasce da una naturale risonanza con le frequenze alla base del nostro organismo e dell’universo. La musica regolata su 432 Hz si propaga nel corpo e nella natura, donando energia e senso di pace, oltre a dare al suono un carattere più chiaro e caldo.

Per mezzo dell’accordatura del LA a 432 si arriva ad un Do di 256Hz, e all’interno di questa scala 8 Hz diventano il 27° sopratono di DO.  Per il principio delle armoniche secondo cui a un suono prodotto si aggiungono multipli e sottomultipli di quella frequenza, anche i Do delle altre ottave cominceranno a vibrare per “simpatia”, facendo risuonare naturalmente la frequenza di 8Hz
8 HZ ALLA BASE DELLA VITA 
8Hz è il “battito” fondamentale del pianeta, noto come “risonanza fondamentale di cavità Schumann”; 8 Hz è la frequenza su cui opera la molecola del DMT, una sostanza allucinogena prodotta dalla nostra ghiandola pineale; 8 Hz sono la frequenza di replicazione del DNA umano e 8 Hz sono anche il ritmo delle onde Alfa del cervello nella quale i nostri “processori paralleli”, o bi-emisferi cerebrali, sono sincronizzati per lavorare insieme; Dalle leggi di Keplero si sa che l’arrangiamento planetario del nostro sistema solare segue la scala di sintonia DO a 256 Hz, e questi ultimi sono persino un’ottava all’interno del Frattale Triangolare di Sierpinski."
A prescindere dal tono dell'accordatura, quello che è chiaro è che l'Universo "suona", noi "suoniamo", tutto ha un'armonia e la vita è musica! 
Ascoltare la musica che ci fa sentire bene ci accorda col nostro umore e con le nostre emozioni, producendo unificazione delle nostre parti;  scegliere la musica che vogliamo sentire è importante anche se, al contrario, vogliamo trasformare la nostra tendenza emotiva richiamando diverse e più utili energie positive e benefiche.  

Porta la musica nella tua vita e espandi la tua vibrazione!

Nessun commento:

Posta un commento