giovedì 26 luglio 2018

FELICITA' A PASSO LEGGERO: IL RITUALE DELLA FELICITA' - 12 REGALATI DEL TEMPO

dal blog SALUTE LEGGERA

Qualche tempo fa ho pubblicato sul blog a passo leggero una immagina trovata sul web, che sintetizzava il RITUALE DELLA FELICITA'

Si tratta in effetti di ottime, quanto semplici, pratiche quotidiane in gradi di trasformare la qualità energetica del nostro sistema e di conseguenza della nostra realtà quotidiana.
Le approfondiamo una per una. Ecco la numero 12.



REGALATI DEL TEMPO
Avevo 10 anni quando fu pubblicato MOMO E I LADRI DI TEMPO. Lessi il libro in pochi giorni, divorandolo, e credo sia stato la matrice delle scelte che ho poi fatto nella vita adulta.

Questo libro magico parla di TEMPO e profetizza, già nel 1973,  l'uso sconsiderato che oggi ne viene fatto dal modello della civiltà dei consumi. (Consiglio a tutti la lettura, è letteratura per ragazzi, veloce e fruibile a chiunque).

Il tempo in realtà è un paradosso: da un lato sappiamo che non esiste e dall'altro è il maggiore condizionamento delle nostre vite.
Non esiste: a livello filosofico e metafisico, al di là di elaborazioni fideistiche personali sul dopo-vita, basta osservare la realtà.
Noi siamo immersi in un tempo/non tempo, giacchè quello che chiamiamo  passato e futuro hanno una sola residenza: nella nostra testa. Coerentemente con l'evidenza della realtà possiamo constatare che esiste sempre e solo il momento presente.
D'altra parte a livello scientifico le ricerche nel campo della fisica hanno ampiamente superato il concetto di tempo, convergendo sull'idea che viviamo in una illusione spazio/temporale.
Esiste: osserviamo la nostra giornata di 24 ore, i mesi e gli anni passare, i processi di invecchiamento, la nascita e la morte. Pur integrando il concetto teorico dell'inesistenza del tempo assoluto, per noi il tempo relativo è assolutamente reale e concreto!



Torniamo dunque al grande monito di Momo, la bambina che combatte i signori Grigi ladri di tempo. Momo cerca di salvare gli uomini dall'illusione che, risparmiando tempo, sottraendolo alle piccole gioie quotidiane non remunerate o fruttifere, metteranno poi da parte un "capitale tempo" da spendere nel "futuro".
E' quello che, a distanza di 45 anni esattamente accade a moltissimi di noi, non è vero?
Quante corse durante il giorno, per assolvere questo o quel dovere, risolvere problemi, eseguire compiti?
E noi? La nostra vita? Il nostro benessere? Sempre tutto rimandato a domani...


Il tempo è la cosa più preziosa che hai. Viene anche prima della salute, perchè la salute senza il tempo non ti serve a molto, sei d'accordo?
Sappiamo tutti che questo passaggio terrestre è soggetto a un tempo finito; prima o poi moriremo, tant'è.
Per questo la qualità del tempo che vivi è estremamente importante. Non sempre possiamo scegliere come utilizzare tutto il nostro tempo, ma certamente ognuno di noi può scegliere di dedicare a se stesso più tempo.
Basta tralasciare qualcosa che fino ad oggi abbiamo definito "necessaria"; sei sicuro che sia indispensabile? Rivedi le tue priorità! A volte 10 minuti dedicati a sè stessi hanno un effetto determinate per ripristinare il benessere interiore.

Regalarsi del tempo vuol dire amarsi.
A volte potrebbe significare prendere un giorno per andare al mare, o concedersi due ore per un cinema, o godere della compagnia di un amico per un caffè non programmato...

o anche solo fermarsi pochi secondi in silenzio a guardare il frusciare delle foglie... VIDEO


Nessun commento:

Posta un commento